Delega massiva cassetto fiscale e fatture elettroniche — PC Software

Dal 5 novembre 2018 gli intermediari abilitati, che hanno presentato per i propri clienti la dichiarazione Iva nel 2018, hanno a disposizione un servizio per agevolare il conferimento delle deleghe, al fine di ottenere l’abilitazione ai servizi fattura elettronica nell’area sito web “fatture e corrispettivi” dall’Agenzia delle Entrate .

Il provvedimento prevede due modalità di invio della comunicazione telematica contenente i dati delle deleghe conferite agli intermediari, ai fini dell’attivazione automatica delle stesse:

  • invio massivo, che appunto è attivo dal 5 novembre 2018;

  • invio puntuale, che sarà attivato dal 30 novembre 2018.

Per gli intermediari abilitati che non hanno presentato la dichiarazione Iva nel 2018, invece, sarà possibile sempre l’invio online puntuale, con una procedura specifica che consentirà l’invio della delega via Pec.

Comunicazione massiva per l’attivazione della delega conferita all’intermediario

Gli intermediari, che possono usufruire della comunicazione massiva devono, in primo luogo, ricevere dagli stessi clienti una delega specifica (diversa da quella prevista per il Cassetto fiscale), che gli consente di operare per loro conto nell’area riservata alle partite Iva dell’Agenzia delle Entrate denominata “fattura e corrispettivi”.

Per ottenere la delega si devono seguire 4 passaggi.

Rilascio della delega da parte del cliente – Il cliente rilascia all’intermediario abilitato la delega per i servizi di fatturazione elettronica. Tale delega è concessa su uno specifico modulo per il conferimento/revoca della delega ai servizi di fatturazione elettronica, approvato sempre con il provvedimento del 5 novembre 2011. In allegato al modulo vi deve essere il documento d’identità del delegante.

Registro cronologico delle deleghe – Deve essere predisposto un registro cronologico delle deleghe. I documenti acquisiti, che vanno numerati e annotati puntualmente ogni giorno, devono contenere: il numero progressivo e la data della delega; il codice fiscale e i dati anagrafici/denominazione del delegante; gli estremi del documento di identità del sottoscrittore della delega/revoca. La predisposizione del registro cronologico implica la conservazione dei singoli moduli e dei relativi documenti d’identità per un controllo successivo da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Dati essenziali per attivare la delega – Al fine di dimostrare all’Agenzia delle Entrate che la delega è stata realmente conferita, l’intermediario deve individuare una serie di dati essenziali da trasmettere all’Agenzia stessa. Si tratta di:

• dati dichiarativi (volume d’affari, Iva dovuta e Iva a credito);
• servizi delegati e durata della delega;
• data e numero cronologico della delega;
• dichiarazione sostitutiva di atto notorio del delegato.

Comunicazione telematica della delega – Una volta ottenuta la delega, l’intermediario deve trasmetterla all’Agenzia delle Entrate entro 90 giorni dalla sottoscrizione del modulo da parte del cliente. Per evitare lo scarto del file, si deve utilizzare il software di controllo fornito dall’Agenzia e verificare prima di inviare il file gli errori bloccanti indicati nelle specifiche tecniche.

Nel provvedimento n. prot. 291241/2018 è espressamente previsto che la delega massiva è efficace entro 2 giorni dal ricevimento della comunicazione telematica da parte dell’Agenzia delle Entrate e, in via automatica, ha durata di 2 anni dalla data di conferimento.

Per conferire la delega alla consultazione del proprio cassetto fiscale, invece, gli operatori IVA potranno delegare fino a due intermediari, automaticamente per quattro anni, salvo revoca.

Per fornire un ulteriore ausilio ai contribuenti nel conferimento delle deleghe entrambi i modelli prevedono due nuove sezioni dedicate all’indicazione dei dati dell’eventuale soggetto cui si conferisce procura per la consegna presso un qualsiasi ufficio territoriale e di quelli relativi all’autentica della firma del delegante.

Source

L’articolo Delega massiva cassetto fiscale e fatture elettroniche — PC Software proviene da Adessonews aggregatore di news: replica gli articoli dalla rete senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione. Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli in qualsiasi momento..

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto   dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.   Per richiedere la rimozione degli articoli clicca qui.    

Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza

---------------------

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: