Finanziamento Conforama 2020: opportunità a tasso zero e senza busta paga, tassi e documenti necessari

Il finanziamento Conforama può essere la soluzione ideale per pagare li acquisti fatti presso il sito o i punti vendita della nota catena? Per poter dare una risposta a questa domanda è necessario approfondire meglio il discorso: la comodità di poter dilazionare nel tempo il pagamento e di poterlo gestire con maggiore semplicità rappresenta senza dubbio una prospettiva interessante, ma per vedere se si tratta di una soluzione conveniente è necessario conoscere le condizioni applicate. Scopriamo se esistono delle opportunità a tasso zero e se è possibile richiedere il finanziamento Conforama 2020 senza busta paga, vediamo quali sono i tassi applicati e quali sono i documenti necessari per poter portare a termine l’acquisto con finanziamento.

Cosa si può comprare con il finanziamento Conforama 2020?

Conforama è una delle catene più importanti per quando riguarda il settore dei mobili e dell’arredamento (anche se tra gli articoli venduti nei suoi punti vendita e online si arriva anche all’elettronica); in Italia ci sono una ventina di negozi, ma è possibile effettuare acquisti anche tramite il sito ufficiale www.conforama.it oppure effettuare ordini telefonici chiamando il numero 0499002829 (servizio attivo dalle 10:00 alle 20:00 dal lunedì alla domenica). Chi decide di acquistare online deve fare un po’ di attenzione: alcuni articoli si possono comprare esclusivamente presso i punti vendita fisici della catena. Inegozi italiani si trovano ad Affi (provincia di Verona), ad Aprilia (Latina), Belpasso (Catania), Campogalliano (Modena), Castel Mella (Brescia), Cittaducale (Rieti), Fasano (Brindisi), Martignacco (Udine), Melilli (Siracusa), Mestre (Venezia), Palmanova (Udine), Riposto (Catania), San Sperate (Cagliari), Sassari, Settimo Torinese (Torino), Tortona (Alessandria), Trezzano sul Naviglio (Milano), Veggiano (Padova), Vergiate (Varese). Per sapere cosa si può acquistare con il finanziamento Conforama è possibile andare a vedere quali sono gli articoli disponibili sul catalogo della nota catena.

I prodotti in vendita sono ripartite in sei sezioni, ulteriormente suddivise in diverse categorie ancora più specifiche:

  • Cucine (cucine componibili, cucine complete, credenze buffet, carrelli e accessori per la cucina, rubinetteria da cucina);
  • Zona giorno (divani, soggiorni, mobili da soggiorno, cucine, tavoli e sedie, librerie, mobili da ingresso, mobili da ufficio);
  • Zona notte (camere, camerette, materassi e reti, armadi, mobili da bagno);
  • Home decor (tavola e cucina, cattura dei cibi, decorazione della casa, illuminazione, lavanderia);
  • Elettrodomestici (grandi elettrodomestici, elettrodomestici da incasso, preparazione e cottura dei cibi, caffè, pulizia della casa, sturo e cucito, cura della persona, climatizzazione e riscaldamento);
  • TV/Audio e telefonia (TV e home cinema, audio e video, telefonia e informatica, mobilità elettrica).

Finanziamento Conforama a tasso zero 2020: come funziona

Vista l’ampia gamma di prodotti disponibili è possibile che chi acquista da Conforma acquisti più cose contemporaneamente, oppure acquisti anche un solo articolo ma dal prezzo abbastanza elevato da rendere un po’ complicato il suo pagamento in un’unica soluzione. Per questo motivo molte persone optano per la richiesta di un prestito. C’è chi prima di fare gli acquisti decide di rivolgersi ad una banca o ad una finanziaria per richiedere un prestito personale in modo da poter utilizzare le somme ottenute in completa libertà e chi invece sceglie di approfittare del finanziamento Conforama. In questo caso si parla di prestito finalizzato: il finanziamento in realtà viene erogato da una finanziaria, che versa i soldi direttamente nelle casse del venditore e che verrà rimborsata dall’acquirente attraverso il pagamento delle rate mensili. Nel caso del prestito Conforama il tutto è legato all’approvazione di Findomestic Banca SpA in quanto la catena agisce solo come intermediario del credito. Si può finanziare l’intero presso del bene o dei beni acquistati e la rateizzazione avviene secondo un piano di rimborso prestabilito (con tasso, durata e importo dell’impegno mensile che non subiscono variazioni).

La possibilità di dilazionare il pagamento nel tempo è senza dubbio un’interessante comodità, ma per sapere se questa può essere un’operazione conveniente è necessario dare un’occhiata alle condizioni applicate. Fortunatamente è disponibile il finanziamento Conforama 2020 a tasso zero: fino al 31 dicembre di quest’anno infatti è possibile approfittare del credito finalizzato con costi accessori azzerati. Per beneficiare di questa opportunità è necessario fare acquisti per almeno 750 euro; supponiamo di voler acquistare una cucina da 1.200 euro: grazie a questa offerta è possibile dilazionare il pagamento in 20 rate mensili da 60 euro. La formula prevede TAN 0% (tasso annuo nominale, ovvero il tasso di interesse applicato dalla finanziaria) e TAEG 0% (tasso annuo effettivo globale, rappresenta il costo complessivo del finanziamento perché oltre al tasso di interesse tiene conto di tutti gli altri oneri collegati all’operazione): questo significa che la somma complessiva dovuta dal cliente è pari esattamente al prezzo dei beni acquistati. Per avere maggiori informazioni e conoscere nel dettaglio tutte le condizioni economiche e contrattuali i clienti possono fare riferimento a quanto indicato sul documento IEBCC (Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori) disponibile presso i punti vendita.

Requisiti e documenti necessari per i Finanziamenti Conforama 2020: si può ottenere il finanziamento senza busta paga?

Per chi acquista in negozio il contratto di finanziamento Conforama può essere sottoscritto direttamente presso lo stesso punto vendita, ma anche chi acquista online può richiedere la dilazione del pagamento. La procedura è molto semplice: dopo aver caricato gli oggetti che si intendono acquistare sul carrello si deve completare l’ordine selezionando la voce Finanziamento Findomestic come modalità di pagamento; a questo punto si sceglie la rata che si intende pagare ogni mese e si compila il modulo online, poi si potrà firmare digitalmente il contratto. Per completare l’operazione bisogna inviare i documenti richiesti, ovvero quelli necessari per la valutazione della domanda (sono gli stessi sia per chi acquista online che per chi compra presso i punti vendita); i documenti da allegare sono tre, ovvero un documento di identità (per i cittadini italiani vanno bene la carta di identità, la patente, il passaporto il porto d’armi o la tessera ministeriale, per i cittadini dell’Unione Europea vanno bene la carta di identità, il certificato di residenza contestuale, l’attestazione di iscrizione anagrafica o di regolarità di soggiorno, per i cittadini extracomunitari serve il documento di soggiorno), il codice fiscale(va bene il vecchio codice fiscale bianco e verde, ma anche la nuova tessera sanitaria) e il documento di reddito. Se l’indirizzo indicato nel documento di identità è differente da quello reale bisognerà fornire un quarto documento per confermare il reale indirizzo (ad esempio una bolletta della luce o il libretto di circolazione).

Nell’elenco delle scartoffie necessarie per ottenere un finanziamento Conforama è presente il documento di reddito: questo significa che chi non ha la busta paga non può ottenere il prestito? In realtà non è così: la busta paga è il documento che viene rilasciato dal datore di lavoro ai suoi dipendenti quando paga loro lo stipendio; su questo prospetto sono riportate alcune informazioni sulla posizione lavorativa e sulla formazione del reddito lordo e netto del dipendente, ma noi abbiamo parlato di un più generico “documento di reddito”. In altri termini possono ottenere il finanziamento anche i pensionati che presentano il loro cedolino della pensione oppure il modello Obis o la CU, ma pure i liberi professionisti che trasmettono la loro ultima dichiarazione dei redditi. In sintesi possiamo dire che è possibile ottenere un finanziamento Conforama senza busta paga, ma è comunque necessario avere un documento che attesti la presenza di un reddito. Proprio l’esistenza di un reddito dimostrabile è uno dei quattro requisiti necessari per richiedere il prestito: bisogna anche avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, bisogna essere residenti sul territorio italiano e bisogna essere titolari di un conto corrente bancario.

Carta Conforama Findomestic per finanziamenti veloci e convenienti

Il finanziamento Conforama non è l’unico metodo di pagamento previsto per chi acquista dal sito ufficiale della catena: si possono utilizzare le carte di credito Mastercard e Visa (anche quelle ricaricabili o prepagate) emesse in un Paese dell’area SEPA oppure in Svizzera, ma si può anche pagare tramite PayPal. E poi, rimanendo in ambito finanziamento Conforama c’è la Carta Conforama Findomestic: con questa carta si ha a disposizione un fido con cui è possibile effettuare acquisti nei punti vendita Conforama e in tanti altri negozi nel mondo (anche online) che accettano il circuito Mastercard. La carta consente inoltre di prelevare presso gli sportelli automatici, di richiedere una somma di denaro e gestire le varie operazioni direttamente online. I punti di forza della carta sono diversi:

  • è flessibile perché ogni volta che la si utilizza si può scegliere se rimborsare le somme in un’unica soluzione alla fine del mese oppure in rate mensili;
  • è esclusiva perché consente di beneficiare di formule promozionali di finanziamento riservate ai titolari della Carta Conforama Findomestic;
  • è comoda perché il finanziamento può essere richiesto direttamente alla cassa, senza fornire ogni volta la documentazione necessaria per ottenere il prestito;
  • è conveniente perché consente di beneficiare degli sconti riservati ai suoi titolari e di ottenere dei buoni sconto sugli acquisti futuri.

Come abbiamo visto la Carta può essere utilizzata per fare acquisti e prelevare contanti e ad ogni uso il suo titolare ha la possibilità di scegliere tra il pagamento in un’unica soluzione a fine mese (selezionando l’opzione Fine mese) oppure il pagamento rateale (selezionando l’opzione Scelta credito). Inoltre se si fanno spese o prelievi superiori ai 100 euro si hanno tre giorni di tempo per decidere se effettuare il pagamento con rate fisse in tre, sei, nove o dodici mesi; la scelta si può fare in completa autonomia tramite l’App Findomestic oppure andando nella sezione carte di credito dell’Area Riservata del sito ufficiale della finanziaria. Un’altra interessante opportunità offerta dalla Carta Conforama Findomestic è quella di poter richiedere un anticipo in contanti: anche questa operazione può essere fatta dall’applicazione o dall’Area Clienti del sito, ma anche per telefono chiamando il numero 800866116. La Carta Conforama Findomestic può essere richiesta direttamente presso i punti vendita della catena oppure online dal sito della finanziaria (www.findomestic.it).

Tassi e opinioni sul Finanziamento Conforama 2020

Proprio navigando tra le pagine web di Findomestic è possibile trovare le principali condizioni economiche previste per i titolari di Carta Conforama Findomestic: l’importo totale del credito (ovvero il massimale che si ha a disposizione) ammonta a 3.000 euro. Chi sceglie l’opzione Fine mese (e quindi per il rimborso in un’unica soluzione) non deve pagare alcun interesse, mentre chi preferisce l’opzione Scelta credito (e quindi decide di effettuar e il pagamento a rate) deve pagare gli interessi, con un TAN fisso al 15,36% e il TAEG al 21,42%. La quota associativa annuale, le spese di emissione di una nuova carta, le spese per la richiesta di bonifici o assegni, le spese di incasso della rata e le spese per il prelievo in contanti presso gli ATM sono pari a zero. Le spese di tenuta conto (che si pagano solo nei mesi in cui si hanno dei rimborsi in corso) invece ammontano a 3,99 euro mensili, mentre l’imposta di bollo è pari a 2 euro per ogni estratto conto. Per richiedere la carta è necessario possedere dei requisiti: bisogna essere maggiorenni, bisogna essere titolari di un conto corrente ed è necessario avere un reddito dimostrabile.

Chiudiamo questo approfondimento con un esempio di finanziamento Conforama ottenuto tramite l’utilizzo della carta: se si utilizza l’intero importo disponibile di 3.000 euro e si decide di non pagare in un’unica soluzione a fine mese si può effettuare il rimborso in 32 mesi pagando rate da 120 euro più una rata finale da 39,28 euro. In questo modo, considerando il TAN fisso al 15,36% eil TAEG al 21,42%, l’importo complessivo dovuto dal cliente è pari a 3.879,28 euro. Sul web sono presenti tantissime recensioni su Conforama: i giudizi sono molto contrastanti, nel senso che c’è un’altissima percentuale di persone che hanno valutato positivamente la loro esperienza con il sito o i negozi della catena (quasi il 50% degli utenti ha dato un voto tra Eccezionale e Molto buono), ma ci sono anche tante critiche (il voto più basso, Scarso, è stato assegnato dal 38% degli utenti). Tra gli aspetti positivi sottolineati più spesso ci sono la convenienza dei prezzi, l’ampia scelta di prodotti disponibili e la professionalità del personale nei negozi, mentre i “rimproveri” hanno riguardato soprattutto la difficoltà di mettersi in contatto con il servizio clienti e i disguidi nelle consegne e nel montaggio.

Source

L’articolo Finanziamento Conforama 2020: opportunità a tasso zero e senza busta paga, tassi e documenti necessari proviene da Adessonews aggregatore di news: replica gli articoli dalla rete senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione. Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli in qualsiasi momento..

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto   dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.   Per richiedere la rimozione degli articoli clicca qui.    

Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza

---------------------

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: