La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Incentivo assunzione disabili 2019 – FISCOeTASSE.com

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Dal punto di vista lavorativo la persona disabile si trova in una condizione di svantaggio. Per questo il legislatore lo individua  in una “categoria protetta” e  la legge n. 68 del 1999 promuove l’inserimento delle persone disabili nel mondo del lavoro attraverso il collocamento mirato, cercando di individuare le soluzioni  dei problemi e gli strumenti adatti a riconoscerne la capacità lavorativa. L’incentivo economico  previsto dal Jobs Act è operativo dal 1° gennaio 2016.

Nuove risorse finanziarie sono state destinate all’incentivo con la Legge di Bilancio 2019. 

Con Decreto del 3 luglio 2019, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze,  è stato attuato il rifinanziamento, per l’anno 2019, dell’incentivo per l’assunzione di lavoratori disabili, di cui all’art. 13, commi 1 e 1-bis, della Legge n. 68/1999.

Sulle modalità di domanda e fruizione era stata emanata la  Circolare Inps n. 99 del 13/06/2016. Riepiloghiamo i contenuti in sintesi.

DATORI DI LAVORO  INTERESSATI ALL’INCENTIVO DISABILI

L’incentivo spetta a tutti i datori di lavoro privati, inclusi gli studi professionali e gli enti pubblici economici e inoltre alle cooperative e alle Agenzie di lavoro.  Spetta anche se il Datore di lavoro pubblico o privato è tenuto ad assumere un disabile (collocamento obbligatorio) per le cosiddette quote di riserva.

I rapporti di lavoro incentivabili  sono sia quelli già in corso, attivati dal 1.1.2016,  che quelli da formalizzare,   fino ad esaurimento dei fondi a disposizione

CATEGORIE DI LAVORATORI  INTERESSATI

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
  1. – lavoratori disabili che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o  minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico  delle norme in materia di pensioni di guerra,  DPR  23 dicembre 1978, n. 915, e successive modificazioni;
  2. – lavoratori disabili, come al punto 1), che abbiano una riduzione della capacità lavorativa  compresa tra il 67% e il 79% o minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle  tabelle di cui al punto precedente;
  3. – lavoratori con disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità   lavorativa superiore al 45%.

N.B.: non si può godere dell’incentivo per le altre categorie protette di lavoratori che, pur  avendo diritto al collocamento obbligatorio, non rientrano nelle condizioni sopra elencate.

TIPO DI ASSUNZIONE

L’incentivo spetta per le assunzioni a tempo indeterminato anche se part-time e per le trasformazioni da tempo determinato a indeterminato.

Può usufruirne anche il datore di lavoro che assume un dipendente della categoria sopracitata n. 3 , anche a tempo determinato purchè non inferiore a 12 mesi 

COME FRUIRE DELL’INCENTIVO ASSUNZIONE DISABILI

Come per tutte le agevolazioni, i principali requisiti richiesti sono

  • l’obbligo di regolarità contributiva,
  • il rispetto della Legge sulla sicurezza e del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro
  • il rispetto del requisito dimensionale

La domanda  per essere ammessi all’incentivo (riconosciuto dall’Inps nei limiti delle risorse e in ordine cronologico di presentazione), deve essere inviata all’Istituto di previdenza per ‘prenotarsi’ attraverso il Modulo ‘ 151 – 2015’ sul sito www.inps.gov.it, Servizi on-line ‘DiResCo’ Dichiarazioni Responsabilità del contribuente.

MISURA DELL’INCENTIVO ECONOMICO

L’incentivo consiste in un importo che arriva al 70% della retribuzione mensile del lavoratore che il datore di lavoro potrà inserire a conguaglio con i contributi da versare all’Inps.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Il datore di lavoro potrà fruire dell’incentivo che l’Inps gli avrà concesso in misura proporzionata alla retribuzione specificata nella domanda attraverso conguaglio nella denuncia Uniemens.

Se le risorse sono disponibili, l’Inps entro 5 gg dalla domanda comunicherà l’importo dell’incentivo; entro 7 gg il datore di lavoro deve assumere il lavoratore se non l’aveva già assunto precedentemente; inoltre entro 14 giorni lavorativi il datore di lavoro deve inviare all’Inps l’avvenuta assunzione o trasformazione a tempo indeterminato.

Va ricorda infine che, tramite il Fondo regionale per l’occupazione dei disabili è finanziato il rimborso forfetario parziale delle spese necessarie all’adozione di accomodamenti ragionevoli per i lavoratori con una riduzione della capacità lavorativa superiore al 50%.

Gli accomodamenti  sono gli adattamenti  dell’ambiente  come  la rimozione delle barriere architettoniche che limitano l’integrazione lavorativa della persona con disabilità  oppure l’apprestamento di tecnologie di  lavoro a distanza  o  ancora  la formazione per il responsabile dell’inserimento lavorativo nei luoghi di lavoro.

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: