La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Finanziamenti Banco Poste Italiane 2019

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 


Cerchi informazioni sul prestito bancoposta? Abbiamo creato una guida completa per te a questi finanziamenti delle poste, aggiornata al 2019.

Tra i vari servizi offerti dalle Poste Italiane, esistono da qualche anno anche i prestiti personali Poste Italiane, meglio conosciuti sotto il nome Prestito Banco Poste.

Grazie ad esso otterrai il finanziamento in tempi mediocri, ma ciò che conta maggiormente è l’affidabilità per un ente come Poste Italiane.

Leggi fino in fondo il nostro articolo e se alla fine qualcosa non è chiaro, lascia un commento e ti rispondiamo appena possibile.

Prestito BancoPosta

Offerta di prestiti di Poste Italiane

Il vantaggio dei finanziamenti personali di Poste Italiane, è senza dubbio il poter ricevere il credito al consumo direttamente sul proprio conto corrente BancoPosta, e per farsi accreditare il rimborso del prestito.

Le tipologie dei finanziamenti Poste Italiane è molto varia, e permette di accedere al credito al consumo anche in base all’ uso specifico che verrà fatto della somma di denaro richiesta.

Un tipico esempio può essere quello per chi desidera soldi per la ristrutturazione della propria casa oppure per poter comprare una moto.

Le caratteristiche che rendono i prestiti di Poste Italiane molto vantaggiosi sono:

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
  • La possibilità di utilizzare il proprio conto BancoPosta per l’accredito e il rimborso;
  • Tassi fissi;
  • La possibilità di rimodulare l’ammontare e la durata delle rate anche a finanziamento aperto;

Requisiti Prestito BancoPosta

Il prodotto standard dei prestiti di Poste Italiane è il finanziamento bancoposta, una soluzione che permette ai correntisti (delle Poste Italiane) di richiedere da un minino di 2.000 ad un massimo di 30.000 euro di credito a consumo.

La durata del rimborso può essere concordata e naturalmente variabile, nel momento di stipula della sottoscrizione. I tempi vanno da un minimo di 12 ad un massimo di 84 mesi, in base alle proprie esigenze economiche e soggetta ad un tasso di interesse fisso.

OTTIENI PRESTITO IN 48 ORE

Come funziona un prestito BancoPosta?

Il suddetto finanziamento è estremamente semplice. L’accredito avviene direttamente sul proprio conto BancoPosta, da cui viene prelevata la rata mensile per il rimborso.

Ovviamente non bisogna aggiungere nessun altro costo, come quelli di istruttoria e di commissione per l’incasso rata. Anche il TAN e TAEG sono molto convenienti.

Si può fare richiesta di un prestito BancoPosta presentandosi presso un Ufficio Postale con la seguente documentazione:

  • Carta d’identità;
  • Il passaporto e il permesso di soggiorno, per cittadini stranieri;
  • Il codice fiscale;
  • I documenti attestanti il reddito, per i cittadini italiani;

Se l’esito della richiesta è positivo, si possono scegliere diverse modalità per ricevere il credito a consumo richiesto:

  • Accredito sul proprio Conto BancoPosta;
  • Su PostePay Evolution;
  • Sul proprio libretto postale;
  • Sul un conto corrente di altri enti;

Qualora non sei cliente BancoPosta, l’alternativa è richiedere di ricevere il credito a consumo direttamente in contanti all’Ufficio Postale, ma questa modalità può essere utilizzata solo per somme fino a 10.000 euro.

Finanziamento BancoPosta online

Chi non ha tempo o voglia di recarsi presso un ufficio postale può richiedere il prestito BancoPosta online, comodamente da casa per somme che vanno da 2.000 a 30.000 euro.

Anche in questo caso la durata del rimborso del finanziamento può andare da 1 a 7 sette anni e il tasso di interesse rimane fisso per tutta la durata del prestito personale richiesto.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Per attivare il prestito veloce di Poste Italiane è necessario accedere al portale dei servizi online di Poste Italiane, compila la domanda e spedisci firmati i documenti ricevuti via email.

Richiedere il finanziamento BancoPosta online permette di evitare le spese per l’istruttoria della pratica, dell’incasso e di gestione della rata oltre che, in questo caso specifico, a quelle previste per l’imposta di bollo.

BancoPosta flessibile: cos’è?

Può succedere di trovarsi nella necessità di richiedere un prestito personale ma di non poter garantire la periodicità del pagamento della rata di rimborso.

In questo caso può essere utile valutare l’ipotesi di richiedere un finanziamento con il Prestito BancoPosta flessibile per piccoli prestiti da 3.000 a 30.000 euro.

La particolarità di questa soluzione è la possibilità di modificare l’importo della propria rata oppure spostare il termine del finanziamento.

Se invece possiedi un conto BancoPosta, attraverso l’operazione di cambio rata si può suddividere il rimborso per un periodo che va dai canonici 12 ai 84 mesi prorogabili fino a 108 mesi.

Prestiti BancoPosta Consolidamento, quando si ha bisogno dei soldi in un’unica soluzione

Vuoi semplificare le scadenze dei vari finanziamenti in un solo impegno mensile? La soluzione potrebbe essere il consolidamento dei debiti.

Attraverso questo finanziamento si può accedere al credito al consumo per importi da 3.000 a 50.000 euro, con una durata del rimborso che va da 36 a 96 mesi.

La somma di denaro richiesta verrà erogata con accredito sul conto BancoPosta del richiedente in un’unica soluzione.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Finanziamenti Poste Italiane per ristrutturazione casa

Sei titolare di un conto Banco Posta, hai necessità di ristrutturare la tua casa e ti serve un finanziamento? In tuo aiuto viene il prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa.

Esso ti fornisce un importo massimo di 60.000 euro che puoi impiegare anche per l’acquisto di prodotti edili come pannelli fotovoltaici o solari, grandi elettrodomestici come mobili.

E ti ricordo che come spiegato dall’Agenzia delle Entrante, potrai avere agevolazioni fiscali dalla legge di Stabilità, riuscendo così a detrarre una buona parte delle suddette spese.

La durata del prestito va dai 36 ai 120 mesi, e oltre ai documenti necessari che abbiamo già visto per gli altri prodotti è necessario allegare i preventivi di spesa o il rimborso d’ordine.

Anche in questo caso la somma del credito a consumo richiesta viene emessa in un’unica soluzione accreditata sul conto BancoPosta del richiedente, e il rimborso avviene tramite l’addebito delle rate fisse mensili.

Articoli che ti piacerebbe leggere: Estinzione anticipata prestito / Prestito rifiutato / Prestito agevolato

Prestiti Poste Italiane per l’acquisto di una nuova casa

Se hai intenzione di acquistare una nuova casa, un garage o un qualsiasi immobile, puoi optare: Prestito BancoPosta Acquisto Casa.

Richiedendo il credito a consumo con questa modalità puoi ottenere una somma di denaro da 10.000 a 60.000 euro con una durata del prestito che va da 36 a 120 mesi.

Ai soliti documenti da presentare per ottenere un prestito Poste Italiane è necessario aggiungere anche il compromesso registrato o l’atto di acquisto.

Anche in questo caso la somma viene erogata in un’unica tranche con accredito sul proprio conto BancoPosta e il rimborso avviene tramite addebito delle rate mensili, sempre sul proprio conto corrente.

Prestiti Poste Italiane BancoPosta per l’acquisto di una automobile

Poste Italiane ti pensa anche nel caso in cui volessi acquistare un’auto nuova. Tutto ciò grazie al Banco Posta Auto, con cui puoi ottenere da €7.500 a €30.000 con una durata del finanziamento che può andare dai 30 ai 84 mesi.

Per accedere al finanziamento, oltre alla carta di identità, la tessera sanitaria e un documento di reddito è necessario dimostrare l’intenzione di acquisto del veicolo presentando il preventivo.

Finanziamenti Moto BancoPosta

Un’altra alternativa qualora volessi una moto, è quella del Banco Posta Moto. Attraverso questo finanziamento potrai ottenere un credito a consumo tra 5.000 e 20.000 euro che dovrai poi rimborsare tra i 24 e i 48 mesi.

Mini Prestito BancoPosta

Alle volte non abbiamo la necessità di ottenere una somma di credito al consumo molto alta, ma di una somma minima che ci permetta di respirare e fare un investimento di poche migliaia di euro.

Se ci troviamo in questa situazione uno dei prodotti di finanziamento che possiamo prendere in considerazione è il Mini Prestito BancoPosta, detto anche prestito Postepay Evolution, attraverso cui possiamo ottenere 1.000, 2.000 o 3.000 euro che andremo a rimborsare in 22 mesi.

A differenza degli altri prodotti di prestito personale Poste Italiane per accedere a Mini Prestito Bancoposta è necessario, oltre che ad essere titolari di Carta PostePay Evolution, un requisito di età, avere cioè tra i 18 e 70 anni nel momento in cui si fa la richiesta.

Questo tipo di prestito veloce viene rilasciato sia ai cittadini italiani, previa la richiesta di documento di identità, tessera sanitaria e documenti di certificazione del credito, sia a cittadini stranieri, che devono presentare, in alternativa

  • un passaporto
  • un documento di permesso di soggiorno valido
  • un documento che garantisca la residenza in Italia da almeno 12 mesi, se si è lavoratori dipendenti
  • un documento che garantisca la residenza in Italia da almeno 36 mesi se si è lavoratori autonomi

La somma richiesta tramite il prestito PostePay viene erogata tutta in una volta sulla propria Carta PostePayEvolution, mentre è possibile istituire l’addebito delle rate fisse mensili sia sulla Carta che in alternativa sul conto corrente postale.

Prontissimo BancoPosta, il prestito per chi non ha un conto corrente Poste Italiane

Poste Italiane permette di accedere ai proprio prestiti personali veloci anche a chi non è titolare di un conto BancoPosta attraverso il servizio Prontissimo BancoPosta.

Per utilizzare questo strumento è necessario presentare pochi documenti, nessun giustificativo di spesa e soprattutto non è necessario possedere un conto corrente presso Poste Italiane, godendo lo stesso della velocità di erogazione di questo tipo di finanziamento.

Si può anche utilizzare Prontissimo Banco Posta quando si ha necessità di ottenere denaro per cifre che vanno dai 1.500 ai 10.000 euro.

Il rimborso dell’importo dovrà avvenire in un minimo di 24 mesi (due anni) e massimo 72 mesi, in rate mensili di importo fisso e con tasso fisso.

Per questo tipo di finanziamento veloce il TAN è del 12,50% mentre il TAEG del 13,25%.

Un buon motivo per scegliere il prestito Prontissimo Banco Posta è che attraverso questa forma di credito si evita di pagare le commissioni di incasso della rata, le spese di invio comunicazioni e le commissioni di estinzione anticipata.

Se sei correntista BancoPosta le modalità di accredito e di rimborso avverranno come negli altri casi di prestiti veloci attraverso il proprio conto corrente.

Il beneficio maggiore però l’avrà chi non è correntista Poste Italiane, che potrà godere dei benefici dei prestiti BancoPosta ritirando la somma richiesta mediante un bonifico domiciliato ad un ufficio postale, e per il rimborso potrà utilizzare i bollettini postali.

Richiedere Prontissimo BancoPosta è semplicissimo: basta presentarsi nell’ufficio postale abilitato più vicino a te con un documento di identità, la tessera sanitaria e un documento di reddito.

Prestito BancoPosta senza busta paga

Prima di vedere quale possibilità offre Poste Italiane in ambito di finanziamenti senza busta paga, è indispensabile capire cosa si intende realmente per prestito senza busta paga.

Un finanziamento senza busta ti permette di ottenere liquidità anche quando si percepisce una dichiarazione del reddito diversa da essa, come ad esempio il CUD.

Un lavoratore senza busta paga è quello che non ha mensilmente un reddito dimostrabile ma percepisce comunque una retribuzione.

Si tratta ad esempio dei contratti di lavoro atipici, di contratti a tempo determinato, i contratti stagionali, e anche i soggetti in cassa integrazione.

Se un lavoratore si trova in questa situazione può comunque chiedere ed ottenere un prestito personale senza busta paga, attraverso il documento di reddito annuale con un periodo di rimborso della durata massima pari al suo contratto di lavoro.

Fatta questa doverosa premessa, Poste Italiane offre una soluzione di prestito personale anche per i numerosi lavoratori atipici senza una busta paga o reddito dimostrabile con il prestito SpecialCash PostePay.

Come si può intuire dal nome, questo prestito si rivolge a tutti i possessori di PostePay tra i 18 e i 70 anni e può essere richiesto in tutti gli sportelli delle Poste sul territorio italiano da cittadini italiani e stranieri presentando la carta di identità e la PostePay su cui verrà accreditato.

A presto,

<table><tbody><tr><td>OTTIENI PRESTITO IN 48 ORE</td>

Marco

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: