La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

IMPRENDITORIA FEMMINILE, COMAGRI CAMERA. TUTTI GLI INTERVENTI DI AGRINSIEME, CIA, COLDIRETTI, UILA-UIL, FAI-CISL, FLAI-CGIL, UGL AGROALIMENTARE E FNA-CONSAL

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 


“Ad oggi non c’è niente di specifico che si occupi di imprenditoria femminile, a fronte di tematiche molto importanti. Serve un’ottica di genere, perché un’azienda gestita da donne ha problematiche maggiori rispetto ad altre” dichiara Oddi Baglioni per Agrinsieme, nell’ambito della discussione congiunta delle risoluzioni concernenti misure per il lavoro e l’imprenditoria femminile in agricoltura.

“Quindi un organismo che si occupi di un’azienda con questi problemi in più è assolutamente necessario. Ciò che viene investito nelle donne ritorna in innovazione, non sono perciò fondi buttati via” prosegue Baglioni.

“Per agrinsieme è importante fare un progetto strategico e ripartire da quello che era stato l’Onilfa, quindi ragionare su alcuni temi, come la pac, in un’ottica diversa da quanto viene fatto negli altri tavoli. È assolutamente necessario che ci sia un organismo ministeriale e che il parlamento monitori su questa situazione, cercando di vedere l’angolazione di genere nel proporre e promuovere nuove norme” conclude agrinsieme.

“Il ruolo delle donne nell’imprenditoria, nello sviluppo e nella crescita di tutto il paese e in tutti gli ambiti ricopre ormai un ruolo determinante e fondamentale” afferma Monica Bettolini, presidente di Donne in campo Cia.

“La donna va messa al centro di tutte le politiche pubbliche perché esprime eccellenze in ogni campo strategico. Necessitiamo però di un organismo che ci raccolga e ci permetta di confrontarci, aiutandoci in un percorso che per noi donne è sempre difficoltoso”.

Anche Coldiretti si dice d’accordo con “la proposta di riapertura dell’ex Onilfa, come osservatorio dell’imprenditoria femminile. L’azienda agricola al femminile ha una caratteristica fondamentale che è la multifunzionalità, offrendo servizi a latere dell’attività prettamente agricola come gli agroasili o le fattorie didattiche. È importante creare dunque un luogo di aggregazione, confronto e scambio per poter crescere” conclude Coldiretti.

In comagri camera è poi intervenuta Uila-uil, per la quale “Il contesto del nostro paese è quello di un paese con una bassa partecipazione delle donne nel mondo del lavoro, complice la mancanza di una rete di servizi adeguata e adeguati sostegni alla maternità. Sono più note le disparità salariali e le violenze fosche e verbali a cui sono sottoposte le donne lavoratrici. Ben venga la possibilità d’incontro di tutte le parti sociali per costruire un’opportunità migliore per le lavoratrici del settore agricolo, imprenditrici, dipendenti o braccianti che siano.

“Poca attenzione è stata data nel passato non solo alle condizioni di lavoro, ma anche alle condizioni di vita delle donne lavoratrici, bisogna allora cominciare a coniugare tra loro questi aspetti” sostiene Flai-Cgil.

“Ci aspettiamo che da questi incontri possano venir fuori dei provvedimenti che incidano nella vita quotidiana delle donne che lavorano e portano avanti anche la casa è la famiglia”.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

“Il tema della parità nel mondo del lavoro è un obiettivo che non esiste ancora realmente, e per superarlo occorre confrontarci e aiutarci reciprocamente per poter dare risposte attraverso scelte concrete” dichiara Fai-Cisl. “Le donne sono le parte maggiormente sfruttata in agricoltura, la parte più debole che deve subire sfruttamento e mancanza di dignità. Allora ben vengano questi incontri se ci portano a scelte verso questa direzione”.

“Il lavoro e l’imprenditoria femminile in agricoltura sono due aspetti completamente integrati tra loro” sostiene Ugl agroalimentare nel corso del suo intervento. “Nell’ambito della ricostituzione dell’Onilfa la mia richiesta è che vengano inserite anche le parti sociali, perché danno sostegno alle donne con la formazione, creando percorsi di indipendenza permettendo di farle uscire da quelle condizioni di subalternità nel mondo del lavoro agricolo”.

“Favorevoli alla ricostituzione dell’osservatorio per l’imprenditoria femminile” si dice anche Fna-Consal, che aggiunge: “Riteniamo indispensabile l’avvio di uno strumento pubblico di accompagnamento e assistenza alle imprese agricole per la progettazione e la ricerca di finanziamenti a tassi agevolati”.

                    <p>-RIPRODUZIONE RISERVATA-</p>

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: